Striscia la Notizia tarocca l'Ecomostro di Sezze

Striscia la Notizia ha "taroccato" la situazione reale dell'Anfiteatro di Sezze (LT) con un servizio fuorviante, a senso unico e tendenzioso. Utilizzando le sole dichiarazioni dell' "amico Andrea", cioè il sindaco Campoli, senza dare alcun tipo di spazio alla controparte, Brumotti, in un clima goliardico di cameratesca allegria, è riuscito a disegnare un quadro della vicenda assolutamente non rispondente alla grave realtà. Sorvolando sul fatto che non sono stati volutamente ascoltati coloro che dell'Ecomostro hanno fatto un caso nazionale, denunciandolo anche a Striscia con varia documentazione, cioè MLIS e Gruppo Radicale alla Regione Lazio, facendo suonare una sola campana, quella dell'amministrazione locale, è apparso evidente, a chi conosce bene la vicenda, la volontà di realizzare un "servizio copertura".
Innanzitutto sono state riportate cifre non corrispondenti al vero: Brumotti ha parlato di un milione e centomila euro finora utilizzati, quando in realtà per il solo primo stralcio sono stati spesi un milione e 291.142 euro e per il secondo 800.000 circa. Siamo quindi, a tutt'oggi, intorno ai due milioni e centomila euro, circa il doppio di quanto riportato da Striscia. Il servizio, poi, è stato impostato a tesi, in maniera tale che passi l'idea che quello scempio deve essere ultimato con utilizzo di ulteriore denaro pubblico, altri 800.000 euro, trovando un primo cittadino compiacente e sorridente, nel ruolo, certamente non inedito, di "pesce in barile". Ma la battaglia di Movimento Libero Iniziativa Sociale e dei tanti cittadini che ci hanno sostenuto e continuano a sostenerci, parte da un punto di vista radicalmente diverso: l'Anfiteatro, cioè il Teatro Sacro Italiano, non poteva essere abbattuto e l'Ecomostro non poteva essere edificato. Infatti i finanziamenti utilizzati arrivano da fondi DOCUP 2000 -2006 per "lavori di ristrutturazione". Nell'area interessata a tutto si è proceduto tranne che ad una ristrutturazione. Il complesso originario dell'Anfiteatro, opera del Piacentini ad impatto zero sull'ambiente, è stato demolito con le ruspe piuttosto che essere recuperato. L'ambiente è stato irrimediabilmente devastato. L'attuale struttura in cemento, quella per la cui ultimazione qualcuno ha ancora la faccia tosta di chiedere soldi, andrebbe rasa al suolo al fine di ripristinare lo status quo ed i responsabili dello scempio chiamati a risponderne. E' questa la grave realtà di cui parliamo. E grave è anche l'atteggiamento delle diverse amministrazioni, che dall’Europa alla Regione Lazio, dalla Provincia di Latina al Comune di Sezze, continuano a mantenere il più stretto riserbo sulla vicenda. Striscia ha "dimenticato" di ricordare che da mesi bombardiamo, insieme ai Radicali, la presidente Renata Polverini di interrogazioni rimaste puntualmente inevase. Niente è dato sapere sui progetti, sulle varianti in corso d'opera, sulle relative approvazioni, sulle valutazioni di impatto ambientale, sui vincoli paesaggistici e idrogeologici, nulla su pareri relativi a vincoli archeologici e su eventuali collaudi. E Brumotti si fa due risate insieme al sindaco di Sezze.

Sezze 3 Novembre 2011

lavocelibera.it -Movimento Libero Iniziativa Sociale

Archivio comunicati

Giugno 2017

Maggio 2017

Marzo 2017

Novembre 2016

Giugno 2016

Aprile 2016

Marzo 2016

Novembre 2015

Ottobre 2015

Giugno 2015

Maggio 2015

Aprile 2015

Marzo 2015

Febbraio 2015

Gennaio 2015

Dicembre 2014

Novembre 2014

Settembre 2014

Agosto 2014

Luglio 2014

Maggio 2014

Aprile 2014

Febbraio 2014

Gennaio 2014

Dicembre 2013

Novembre 20013

Ottobre 2013

Settembre 2013

Agosto 2013

Luglio 2013

Giugno 2013

Maggio 2013

Aprile 2013

Marzo 2013

Febbraio 2013

Gennaio 2013

Dicembre 2012

Novembre 2012

Ottobre 2012

Settembre 2012

Agosto 2012

Luglio 2012

Giugno 2012

Maggio 2012

Aprile 2013

Aprile 2012

Marzo 2012

Febbraio 2012

Gennaio 2012

Dicembre 2011

Novembre 2011

Ottobre 2011

Settembre 2011

Agosto 2011

Luglio 2011

Giugno 2011

Maggio 2011

Aprile 2011

Marzo 2011

Febbraio 2011

Gennaio 2011

Dicembre 2010

Novembre 2010

Ottobre 2010

Settembre 2010

Agosto 2010

Luglio 2010

Giugno 2010

Maggio 2010

Aprile 2010

Marzo 2010

Febbraio 2010

Gennaio 2010

Dicembre 2009

Novembre 2009

Ottobre 2009

Settembre 2009

Agosto 2009

Luglio 2009

Giugno 2009

Maggio 2009

Aprile 2009

Marzo 2009

Febbraio 2009

Gennaio 2009

Dicembre 2008

Novembre 2008

Ottobre 2008

Settembre 2008

Agosto 2008

Luglio 2008

Giugno 2008

Maggio 2008

Aprile 2008

Marzo 2008

Febbraio 2008

Gennaio 2008