stato lavori Strada Regionale 156 dei Monti Lepini

Movimento Libero Iniziativa Sociale ha sollecitato una nuova interrogazione sul caso “SR 156”, tuttora aperto ed attualissimo, alla luce, purtroppo, anche dei tanti incidenti che continuano a verificarsi sui tratti della stessa. A presentarla ancora una volta è stato il Gruppo Radicale alla Regione Lazio. Naturalmente ci auguriamo che il problema venga seriamente affrontato dagli organi competenti. Anche perché non è tollerabile che si continuino a spendere somme ingentissime per una sicurezza stradale che continua a non essere garantita.

Si allega il testo integrale dell’interrogazione.

24 maggio 2011

Movimento Libero Iniziativa Sociale lavocelibera.it





Consiglio Regionale del Lazio

Gruppo Consiliare Lista Bonino Pannella – Federalisti Europei

Via della Pisana, 1301 – 00148 Roma – Telefono 0665937196 Fax 0665932217

e_mail: segr.radicali@regione.lazio.it



Al Presidente del Consiglio Regionale

del Lazio

On. Mario Abbruzzese



Interrogazione urgente a risposta scritta



Oggetto: stato lavori Strada Regionale 156 dei Monti Lepini



PREMESSO CHE:



in data 7 dicembre 2010 gli scriventi hanno presentato un’interrogazione urgente a risposta scritta in merito a quanto in oggetto ottenendo risposta dall’assessorato competente solo in data 9 marzo 2011;

l’appunto del Direttore della Direzione Tecnica dell’ASTRAL S.p.a., Ing. Guido Salvato, risulta non esaustivo rispetto alle domande poste dagli interroganti, essendo, inoltre, confermati nuovi elementi.

CONSIDERATO CHE:

nella Regione Lazio, nel biennio 2008 – 2009, si sono verificati un alto numero di incidenti stradali, in particolare nelle arterie che attraversano la provincia di Latina;

è doveroso per l’amministrazione rendere pubblici gli elementi di ogni provvedimento che riguardano direttamente la cittadinanza.

INTERROGANO

la Presidente della Giunta della Regione Lazio, On. Renata Polverini, l’Assessore alle Infrastrutture e Lavori Pubblici, On. Luca Malcotti e l’Assessore all'Ambiente e Sviluppo sostenibile, Marco Mattei, per conoscere:

quali sono i motivi tecnici che hanno determinata l'interdizione al traffico per i veicoli di peso superiore alle 7,5 ton. mentre altri elementi, quali sagoma e altezza, non sono stati presi in considerazione;

se il segnale riferito al peso totale di 7,5 ton. è stato posto in quanto si temono crolli o cedimenti;

per quale motivo non si sia ritenuto di dover interdire completamente al traffico la deviazione, in quanto il tratto interessato dalla stessa era oggettivamente il più pericoloso sia della vecchia che della nuova 156 ed in esso continuano a verificarsi incidenti stradali documentati dalle cronache locali;

se i lavori non sono conclusi, ma si concluderanno solo dopo otto - dieci mesi dall'approvazione della variante come affermato nell’appunto del Direttore della Direzione Tecnica dell’ASTRAL S.p.a., Ing. Guido Salvato, quali elementi fanno ritenere che questa variante venga approvata;

quale il costo della variante previsto;

se non ritiene l’attuale amministrazione accertare come il progetto originario possa essere stato approvato e reso esecutivo, se tale variante si è resa necessaria in quanto il tracciato andava a bloccarsi ai piedi di un monte dopo aver addirittura attraversato un lago

quali sono le opere accessorie da realizzare alla variante, considerando che il tratto in questione è costeggiato, quasi per intero, dalla ferrovia Roma - Napoli da un lato e dall'altro dalle Sorgenti delle Sardellane, che forniscono acqua potabile a tutto il Pontino;

se è stato tenuto conto in questo progetto di variante dell'impatto ambientale, posta l'immediata vicinanza delle falde acquifere;

quanto rilevato stradale è interessato dai cedimenti, confermati dall’appunto inviato agli interroganti dall’Ing. Guido Salvato, dato che essi potrebbero riguardare anche varie centinaia di metri del nuovo tracciato;

se prima e durante la messa in esecuzione del progetto relativo alla nuova 156 siano stati eseguiti rilevi idrogeologici e chi li ha eseguiti;

non risultando modifiche alle chilometriche fra le due 156, la vecchia e la nuova, come da appunto inviato dall’Ing. Guido Salvato, se non si ritiene utile provvedere a modificare le chilometriche di almeno uno dei tracciati tanto da rendere immediatamente localizzabile il luogo da raggiungere nei casi di emergenza, in considerazione che il vecchio ed il nuovo tracciato in alcuni punti distano diverse centinaia di metri;

prendiamo atto che le opere del Cherubini sono state offerte dalle imprese esecutrici e chiediamo di conoscere le somme liquidate a codeste imprese dalla Regione Lazio anche tramite altre società e se esse risultano totalmente saldate o quanto è da liquidarsi in loro favore;

se esiste una stima dei danni provocati alla collettività da questo notevole ritardo ed eventualmente sapere chi se ne farà carico.

I consiglieri:

Giuseppe Rossodivita

Rocco Berardo

Archivio comunicati

Giugno 2017

Maggio 2017

Marzo 2017

Novembre 2016

Giugno 2016

Aprile 2016

Marzo 2016

Novembre 2015

Ottobre 2015

Giugno 2015

Maggio 2015

Aprile 2015

Marzo 2015

Febbraio 2015

Gennaio 2015

Dicembre 2014

Novembre 2014

Settembre 2014

Agosto 2014

Luglio 2014

Maggio 2014

Aprile 2014

Febbraio 2014

Gennaio 2014

Dicembre 2013

Novembre 20013

Ottobre 2013

Settembre 2013

Agosto 2013

Luglio 2013

Giugno 2013

Maggio 2013

Aprile 2013

Marzo 2013

Febbraio 2013

Gennaio 2013

Dicembre 2012

Novembre 2012

Ottobre 2012

Settembre 2012

Agosto 2012

Luglio 2012

Giugno 2012

Maggio 2012

Aprile 2013

Aprile 2012

Marzo 2012

Febbraio 2012

Gennaio 2012

Dicembre 2011

Novembre 2011

Ottobre 2011

Settembre 2011

Agosto 2011

Luglio 2011

Giugno 2011

Maggio 2011

Aprile 2011

Marzo 2011

Febbraio 2011

Gennaio 2011

Dicembre 2010

Novembre 2010

Ottobre 2010

Settembre 2010

Agosto 2010

Luglio 2010

Giugno 2010

Maggio 2010

Aprile 2010

Marzo 2010

Febbraio 2010

Gennaio 2010

Dicembre 2009

Novembre 2009

Ottobre 2009

Settembre 2009

Agosto 2009

Luglio 2009

Giugno 2009

Maggio 2009

Aprile 2009

Marzo 2009

Febbraio 2009

Gennaio 2009

Dicembre 2008

Novembre 2008

Ottobre 2008

Settembre 2008

Agosto 2008

Luglio 2008

Giugno 2008

Maggio 2008

Aprile 2008

Marzo 2008

Febbraio 2008

Gennaio 2008